CONDIVIDERE PER UN DESIGN COMUNEIl 14 maggio ricorre l’anniversario della nascita di Modulnova, e dopo 27 anni l’obiettivo rimane ancora quello di realizzare cucine di design e mobili innovativi sia nei materiali che nei sistemi produttivi. Tra i vari personaggi intervenuti, i due testimonial di eccellenza sono stati Andrea Castrignano e Moreno Cedroni. Il primo, è il milanese interior designer, conosciuto ai molti attraverso il suo programmai televisivo in onda su La 5 “Cambio casa, cambio vita!”; il secondo è lo chef due stelle Michelin considerato un enfant terrible della cucina internazionale ed Expo Ambassador.

Hanno discusso con noi sul nuovo ruolo del vino nelle case italiane, rivelandoci la sua inarrestabile e audace conquista di spazio nell’habitat e nel vivere quotidiano. La ritualità del “saper vivere” italiano si sta trasformando, agevolata dall’acquisizione da una più matura presa di coscienza di sé rispetto ad un panorama più ambio di interconnessioni: design, food e lifestyle. Probabilmente questa filosofia è già presente da anni nella mentalità dei paesi esteri. Noi italiani, nonostante disponiamo di una maggiore varietà di prodotti, rimaniamo troppo dispersi sul territorio, e non riusciamo a coniugare un’adeguata comunicazione con l’alta qualità dei nostri contenuti. Le soluzioni sono diverse, ma il nostro punto di maggiore attrattiva sarà sempre l’autenticità delle storie e delle tradizioni che ci portiamo dietro.

Emblema di questa ideologia sono le Cantine San Marzano. Nel 1962 19 vignaioli, di famiglie legate da generazioni alla terra, si unirono per fondare “Cantine San Marzano”.

Con i decenni questa cooperativa è cresciuta al punto da attrarre oltre 1200 viticultori, avvalendosi di impianti moderni e tecnologicamente avanzati e producendo vini sempre eleganti nel massimo rispetto dell’antichissima tradizione vitivinicola pugliese.

Oggi la fusione di tradizione, passione e sensibilità verso le tecniche moderne ci consente di produrre vini
dai caratteri varietali e regionali ben spiccati, che riflettono in maniera meravigliosa l’attenzione individuale, le variazioni stagionali ed il terroir locale.

CONDIVIDERE PER UN DESIGN COMUNE

Il 14 maggio ricorre l’anniversario della nascita di Modulnova, e dopo 27 anni l’obiettivo rimane ancora quello di realizzare cucine di design e mobili innovativi sia nei materiali che nei sistemi produttivi. Tra i vari personaggi intervenuti, i due testimonial di eccellenza sono stati Andrea Castrignano e Moreno Cedroni. Il primo, è il milanese interior designer, conosciuto ai molti attraverso il suo programmai televisivo in onda su La 5 “Cambio casa, cambio vita!”; il secondo è lo chef due stelle Michelin considerato un enfant terrible della cucina internazionale ed Expo Ambassador.

 

Hanno discusso con noi sul nuovo ruolo del vino nelle case italiane, rivelandoci la sua inarrestabile e audace conquista di spazio nell’habitat  e nel vivere quotidiano. La ritualità del “saper vivere” italiano si sta trasformando, agevolata dall’acquisizione da una più matura presa di coscienza di sé rispetto ad un panorama più ambio di interconnessioni: design, food e lifestyle. Probabilmente questa filosofia è già presente da anni nella mentalità dei paesi esteri. Noi italiani, nonostante disponiamo di una maggiore varietà di prodotti, rimaniamo troppo dispersi sul territorio, e non riusciamo a coniugare un’adeguata comunicazione con l’alta qualità dei nostri contenuti. Le soluzioni sono diverse, ma il nostro punto di maggiore attrattiva sarà sempre l’autenticità delle storie e delle tradizioni che ci portiamo dietro.

 

Emblema di questa ideologia sono le Cantine San Marzano. Nel 1962 19 vignaioli, di famiglie legate da generazioni alla terra, si unirono per fondare “Cantine San Marzano”.

Con i decenni questa cooperativa è cresciuta al punto da attrarre oltre 1200 viticultori, avvalendosi di impianti moderni e tecnologicamente avanzati e producendo vini sempre eleganti nel massimo rispetto dell’antichissima tradizione vitivinicola pugliese.

Oggi la fusione di tradizione, passione e sensibilità verso le tecniche moderne ci consente di produrre vini
dai caratteri varietali e regionali ben spiccati, che riflettono in maniera meravigliosa l’attenzione individuale, le variazioni stagionali ed il terroir locale.

Album dell’evento